Punti di vista sulla Germania di oggi in una mostra alla Galleria Sottopasso della Stua

Deep Focus
[img_assist|nid=4484|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]PADOVA - Si inaugura martedì 6 marzo alle ore 18.30, nella Galleria Sottopasso della Stua (Largo Europa), la mostra fotografica Punti di vista sulla Germania di oggi. La rassegna presenta una singolare visione sulla situazione attuale della Germania attraverso 8 diversi fotografi: Thomas Meyer, Jordis Antonia Schlösser, Anne Schönharting, Sibylle Bergemann, Linn Schröder, Annette Hauschild , Ute Mahler, Wolfgang Bellwinkel. Nel 2005 l’agenzia fotografica Ostkreuz, in collaborazione con il Goethe-Institut, ha allestito a Berlino una mostra dal titolo Deutschlandbilder (Immagini della Germania) per raccontare la Germania attraverso 17 narrazioni fotografiche con le quali i singoli fotografi hanno voluto fissare i diversi punti di vista della realtà tedesca contemporanea. Da quest’edizione speciale, il Goethe-Institut ha selezionato 8 racconti fotografici”particolarmente rappresentativi, ora esposti a Padova, che offrono un ritratto contemporaneo delle diverse mentalità e dei diversi stati d’animo della Germania d’oggi. Nonostante i linguaggi utilizzati dai fotografi in mostra siano molto diversi fra loro, è possibile riconoscere un unico tema conduttore: quello della patria (die Heimat), nella sua accezione più tipicamente tedesca. In questo senso Thomas Meyer ha deciso di rappresentare la[img_assist|nid=4485|title=|desc=|link=none|align=left|width=640|height=424] patria immortalando la natura, ancora intatta, sull’isola di Spiekeroog, nel Mare del Nord, mentre Jordis Antonia Schlösser racconta della perdita di una patria in due regioni: Halle-Neustadt e Garzweiler nella Bassa Renania, colpite dal crollo demografico. Anne Schönharting, invece, ha preferito concentrarsi sul concetto transitorio di patria sostituta, ovvero quella offerta a bambini abbandonati fra le mura di un ex istituto scolastico. Ancora, Sibylle Bergemann intraprende un cammino piuttosto delicato che la riporterà sulle tracce del suo stesso passato nella ex-DDR. Linn Schröder riscopre nelle sue suggestive istantanee la poesia della quotidianità, e Annette Hauschild osserva con acuta ironia le tipiche tradizioni tedesche della domenica. Ute Mahler racconta le diverse espressioni della vitalità degli anziani. E infine Wolfgang Bellwinkel che ha voluto chiedere ai giovani quale sia il loro ideale di patria e di felicità personale. Tutte e 8 le sequenze fotografiche non si limitano, quindi, a illustrare le singole tematiche ma riflettono anche il punto di vista specifico dei fotografi della Ostkreuz: sguardi autentici e rappresentativi sull’attuale situazione politica in Germania ma anche sui progetti e gli spazi di vita dei tedeschi. [img_assist|nid=4486|title=|desc=|link=none|align=left|width=640|height=424]Dal 6 marzo al 24 marzo 2007 Galleria Sottopasso della Stua Largo Europa - PADOVA Punti di vista sulla Germania di oggi a cura di Enrico Gusella Mostra promossa dall’Assessorato alle Politiche Culturali e Spettacolo – Centro Nazionale di Fotografiain collaborazione con Istituto di Cultura Italo-Tedesco. Orario: da lunedì a sabato 11.00 - 13.00 / 15.00 - 19.00 Chiuso la domenica. Ingresso libero Segreteria della mostra: Martina Bellotto, Anna Alexander Luca Lunardi, Erika Peruzzo Info: Centro Nazionale di Fotografia tel. 049 8204518/4525/4530 cnf@comune.padova.it cnf.padovanet.it