Penultima giornata per l’undicesima edizione del Premio internazionale di interpretazione pianistica Giuliano Pecar di Gorizia

Pocket News

GORIZIA - Penultima giornata, venerdì 2 dicembre, per l’undicesima edizione del Premio internazionale di interpretazione pianistica Giuliano Pecar, promosso dall’associazione culturale Florestan di Gorizia.

Alle 16, al Kulturni center Bratuž è in programma l’attesissima fase finale, terza e ultima prova per i pianisti selezionati dalla giuria internazionale nella rosa di undici semifinalisti e chiamati a misurarsi nella prova determinante per la classifica finale.

La giornata pianistica si aprirà già alle 9.30 con le audizioni della categoria A (under 9) dell’undicesimo Concorso pianistico internazionale “Città di Gorizia” e proseguirà alle 10.30 con i giovani pianisti della categoria B (under 12). Tutte le fasi di concorso sono aperte al pubblico.

Intanto, nella categoria C (under 15), la giuria ha assegnato il secondo premio a Paula Ropuš (Croazia) e il terzo a Johannes Gugg (Austria). Diplomi di partecipazione sono andati a Ivan Krpan (Croazia), Lara Oprešnik (Slovenia), Giulia Toniolo (Italia), Simone Losappio (Italia), Tatjana Drašković (Serbia), Nevena Pejčić (Serbia), Nikola Zaringer (Serbia) e Riccardo Burato (Italia).

Il Premio Pecar e il Concorso “Città di Gorizia” si concluderanno sabato 3 dicembre alle 20.30, all’Auditorium di via Roma, con la cerimonia di premiazione e il concerto dei vincitori. L’ingresso è libero e aperto a tutti.
La giuria 2011 è presieduta da Boris Petrushansky (Russia), il grande pianista moscovita che è stato ultimo allievo di Heinrich Neuhaus e che da anni vive in Italia dove, pur continuando una straordinaria attività concertistica, ha legato il suo nome, in particolare quale docente, all’Accademia pianistica di Imola. La commissione giudicatrice è composta da Vincenzo Balzani (Italia), concertista e didatta di vaglia, docente di pianoforte al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano; Filippo Gamba (Italia), artista dall’intensa attività concertistica, sia solistica sia cameristica, e discografica, professore alla Musikakademie di Basilea; Erwin Kropfitsch (Austria), concertista e didatta, direttore artistico dell’Accademia musicale di Feldkirchen; Siavush Gadjiev (Russia-Italia), il noto pianista e didatta, goriziano d’adozione, che del concorso è il direttore artistico e l’ideatore fin dalla prima edizione.

Il Premio internazionale di interpretazione pianistica “Giuliano Pecar” e il Concorso pianistico internazionale “Città di Gorizia” sono realizzati con il sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, della Provincia di Gorizia – Assessorato alla Cultura, del Comune di Gorizia – Assessorato al Parco culturale, della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, e di numerosi sponsor privati. La manifestazione musicale si svolge con la collaborazione del Centro sloveno di educazione musicale “Emil Komel” di Gorizia.