A Gorizia la seconda giornata del Premio internazionale di interpretazione pianistica Giuliano Pecar

Pocket News

GORIZIA - Prosegue mercoledì 30 novembre 2011 l’undicesima edizione del Premio internazionale di interpretazione pianistica Giuliano Pecar. Il programma della seconda giornata prevede alle 9 l’avvio della semifinale che continuerà anche giovedì 1° dicembre alla stessa ora.

Sempre al Kulturni center Bratuž, dove si svolgono tutte le fasi di concorso, mercoledì alle 16 si aprono le audizioni per l’undicesimo concorso pianistico internazionale “Città di Gorizia”, articolato per fasce d’età: alle 16, sul palco i concorrenti della categoria C, nati dal 1.o gennaio 1996. Tutte le fasi di concorso sono aperte al pubblico. La giuria è presieduta da Boris Petrushansky (Russia), il grande pianista moscovita che è stato ultimo allievo di Heinrich Neuhaus e che da anni vive in Italia dove, pur continuando una straordinaria attività concertistica, ha legato il suo nome, in particolare quale docente, all’Accademia pianistica di Imola.

La commissione giudicatrice è composta da Vincenzo Balzani (Italia), concertista e didatta di vaglia, docente di pianoforte al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano; Filippo Gamba (Italia), artista dall’intensa attività concertistica, sia solistica sia cameristica, e discografica, professore alla Musikakademie di Basilea; Erwin Kropfitsch (Austria), concertista e didatta, direttore artistico dell’Accademia musicale di Feldkirchen; Siavush Gadjiev (Russia-Italia), il noto pianista e didatta, goriziano d’adozione, che del concorso è il direttore artistico e l’ideatore fin dalla prima edizione.

Il Premio internazionale di interpretazione pianistica “Giuliano Pecar” e il Concorso pianistico internazionale “Città di Gorizia” sono realizzati con il sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, della Provincia di Gorizia – Assessorato alla Cultura, del Comune di Gorizia – Assessorato al Parco culturale, della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, e di numerosi sponsor privati. La manifestazione musicale si svolge con la collaborazione del Centro sloveno di educazione musicale “Emil Komel” di Gorizia.