Lost in communication, tre artiste slovene alla Galleria A+A di Venezia

Verniss@ge

VENEZIA - A+A, il Centro Espositivo Pubblico Sloveno di Venezia, a seguito della mostra E-motion to cohabit organizzata a Palazzo Forti a Verona dall’Assessorato alla Cultura del comune di Verona e da Art Verona, presenta, dal 18 gennaio al 7 febbraio 2011, una selezione di tre artiste slovene con il titolo di:Lost in communication.

L’esposizione, curata da Aurora Fonda, riunisce tre artiste slovene appartenenti alla generazione nata negli anni ’70, attraverso la quale sono confluite le riflessioni e le influenze della scena artistica lubianese: Vesna Bukovec, Lada Cerar, Meta Zupanic. Tre autrici che operano autonomamente perseguendo una ricerca individuale e al contempo collaborando insieme nel progetto artistico e curatoriale Kolektiva, di cui viene presentato l’ultimo lavoro: lost in communication.
Fino al 7 febbraio si potrà vedere una selezione di opere realizzate singolarmente da ogni artista, ed il risultato del loro progetto comune. La loro ricerca si sofferma sulle problematiche che emergono e influenzano la società di massa. In particolare, la questione del linguaggio, di cui molto si era parlato nelle ricerche artistiche degli anni settanta, ma che continua ad essere una questione attuale anche nella società di oggi. Vesna Bukovec e Metka Zupanič si soffermano sui messaggi impliciti che vengono diffusi attraverso internet ed il sistema dell’informazione, coinvolgendo anche il sistema dell’arte ed il suo modo di comunicarsi: attraverso l’uso dell’ironia il linguaggio viene decodificato, per poi essere riproposto attraverso una nuova chiave di lettura.

Kolektiva è collettivo di artisti formatosi a Lubiana nel 2003 e composto da tre membri: Vesna Bukovec, Lada Cerar e Metka Zupanič. I loro progetti si concentrano sui vari aspetti della comunicazione, della relazioni interpersonali e della vita quotidiana nella società contemporanea.
Metka Zupanič (Lubiana 1977 ) Dal suo punto di vista il processo artistico è vissuto come una forma di meditazione, scambio e collaborazione. Il suo lavoro si esprime attraverso vari media e si confronta con il corpo, i documenti storici e la comunicazione. Uno dei suoi obbiettivi principali è riuscire ad avvicinare i luoghi pubblici alle persone, affinché essi diventino parte integrante del loro vissuto privato.

Lada Cerar (Lubiana -1974) Il suo lavoro si può classificare come una forma di impegno sociale; sebbene l’ispirazione principale nasca nel suo microcosmo privato, scomparendo al momento della realizzazione, per lasciare spazio ai più scottanti temi sociali.

Vesna Bukovec (Lubiana -1977) La sua ricerca si articola attraverso diversi media (video, fotografia, disegni ed installazioni ) ed approcci (ricerche sul campo, attivismo e partecipazione alla vita politica) ma ciò che più la connota è l’uso strategico dell’ironia come strumento artistico.

Dal 18 gennaio al 7 febbraio 2011

Galleria A+A, San Marco, Calle Malipiero 3073 - VENEZIA

Lost in communication

Artisti: Kolektiva: Vesna Bukovec, Lada Cerar, Metka Zupanič

A cura di Aurora Fonda

Vernissage: martedì 18 gennaio, alle ore 18.00

Orario: da martedì a sabato ore 11-14 15-18

Ingresso libero

Info: Tel. 0412770466

info@aplusa.it

www.aplusa.it