La Rosa di Emil: serata musicale con momenti di recitazione per i 25 anni dell'Agmen al Giovanni da Udine

UDINE - Le persone hanno paura di soffrire perché hanno paura di ciò che non conoscono. Non bisogna avere paura, ma fiducia, allora le cose brutte che ti succedono ti faranno meno male.... Queste sono parole che fanno riflettere: spesso, infatti ci concentriamo sugli aspetti negativi di ciò che ci accade, disperdendo così le forze necessarie per superare le avversità, come di fronte alle malattie che a volte ci colpiscono, tutti, indistintamente, anche i bambini. Le combattiamo con l’aiuto della medicina, ma è indispensabile anche l’intervento di altre persone, persone comuni e speciali come Rosa, la protagonista della manifestazione La Rosa di Emil. La serata, in scena venerdì 27 marzo al Teatro Nuovo “Giovanni da Udine”, è organizzata dall’Associazione Genitori Malati Emopatici Neoplastici del F.V.G. e fa parte di una serie di progetti pianificati in occasione del 25° anno di attività dell’Associazione. Il filo conduttore comune di questi progetti è il concetto della solidarietà e del dono di se stessi attraverso la donazione del sangue, del midollo osseo e del sangue del cordone ombelicale. Il percorso di sensibilizzazione è rivolto in particolar modo ai giovani e mira a suggerire stili di vita sani e corretti anche al fine di preservare ciò che in noi può essere di importanza vitale per gli altri. I protagonisti de La Rosa di Emil saranno gruppi di studenti di alcuni licei udinesi e, precisamente, del liceo scientifico “Marinelli”, coordinati dalla professoressa Chiara Vidoni, del liceo pedagogico “Percoto”, diretti dalla professoressa Simonetta Fabro e del liceo classico “Stellini”, diretti dai musicisti Sarah Anania, Angela Caporale e Stefano Mesaglio, i quali si esibiranno in cori e orchestra. La recitazione è, invece, affidata a Erik Pagnutti, uno studente dell’Istituto d’Arte “Sello”, che è anche animatore. Il repertorio musicale e quello teatrale si alterneranno creando un intreccio di monologhi, canto e musica di elevato spessore qualitativo ed emotivamente coinvolgenti. Allo spettacolo contribuiranno, a titolo gratuito, la giovanissima pianista Alice Moretti, studentessa dello “Stellini”, il direttore Alessandro Pozzetto, il maestro Rudy Fantin e, con una sua performance, il jazzista di fama internazionale Daniele D’Agaro. Saranno presenti inoltre personaggi del mondo dello spettacolo, di quello scientifico e dell’informazione. Introdurrà e concluderà la manifestazione Daniele Damele. Rosa si apre agli altri in un’ottica di dono, dona una parte di sé e diventa ogni giorno più ricca, di una ricchezza che si alimenta e si rigenera continuamente. Rosa è una persona come tante, che trova in sé la forza di ridere e far ridere in situazioni che sembrano le più lontane dalla gioia. Sono proprio queste situazioni che fanno scaturire in lei risorse che non avrebbe mai pensato di possedere, dando un significato nuovo ed autentico alla sua vita. Attraverso le parole del giovane Emil, noi potremo conoscerla, rivivere alcuni momenti della sua singolare storia, significatamene felici o, talvolta, connotati dalla tragedia umana, in un’alternanza di sentimenti ed emozioni che ci porteranno ad un profondo confronto con noi stessi e l’altro… L’A.G.M.E.N.- F.V.G. è impegnata ad assistere e supportare i bambini affetti da tumore e le loro famiglie, anche provenienti da fuori regione, ad acquistare e migliorare le apparecchiature e le strutture, ad aggiornare e formare personale medico e infermieristico, a finanziare borse di studio a giovani ricercatori, a promuovere e sostenere lo scambio delle conoscenze sui protocolli antitumorali, ad assistere psicologicamente e pedagogicamente le famiglie e i bambini, anche attraverso i gruppi di mutuo aiuto, a supportare logisticamente genitori e bambini, specialmente quelli territorialmente lontani. Con questa serata, l’A.G.M.E.N. – F.V.G. rende inoltre omaggio a tutto quel volontariato silenzioso che sostiene ed aiuta gli altri nelle situazioni più difficili. Venerdì 27 marzo 2009, ore 20.45 Teatro Nuovo Giovanni da Udine, via Trento 4 – UDINE La Rosa di Emil Serata musicale con momenti di recitazione   manifestazione organizzata dall’A.G.M.E.N. – Associazione Genitori Malati Emopatici Neoplastici del F.V.G. I biglietti gratuiti per la partecipazione alla serata vanno ritirati alla biglietteria del Teatro Giovanni da Udine a partire da lunedì 9 marzo (ore 16.00- 19.00 dal lunedì al sabato).   Info: Massimiliano du Ban Tel. 040764441 agmen@burlo.trieste.it Ginetta Pozzoli (referente del progetto) Tel. 3487936562 ginnypozz@libero.it