L’architetto dei sogni: Gino Peressutti da Gemona a Cinecittà fino a settembre a Palazzo Elti

Archi&Travi

Gemona del Friuli (UD) - Sta suscitando molto interesse la prima mostra dedicata a Gino Peressutti, il gemonese che progettò Cinecittà, allestita a Palazzo Elti  a Gemona, L’architetto dei sogni: Gino Peressutti da Gemona a Cinecittà.

La mostra ha registrato a luglio una notevole affluenza, che si è mantenuta nelle prime settimane di agosto nonostante il tempo. Merito anche dell’estensione dell’orario di apertura, che consentirà sino a fine mese di visitare la mostra – a ingresso libero – tutti i giorni, sia la mattina (10-13) che il pomeriggio (16-19).
Tra i visitatori è arrivato da Padova anche il nipote di Peressutti Gregorio Belloni, che si augura rappresenti il primo passo di una riscoperta complessiva dell'opera del nonno. Una speranza che ha già un primo riscontro: con una tesi su Peressutti si è laureata da poco all’Università di Udine Sara Martin, e i frutti della sua ricerca saranno presto illustrati a Gemona nell’ambito di un incontro.
L’esposizione si concentra su Cinecittà, presentando una serie di tavole progettuali concesse dallo stesso Gregorio Belloni e da Gilberto Ganzer, i filmati dell’Archivio Storico dell’Istituto Luce sulla costruzione e l’inaugurazione, nel 1937, della città italiana del cinema, oltre ad articoli, oggetti, libri, riviste e altri documenti. Sui lavori giovanili è consultabile invece il prezioso Album fotografico delle opere di Gino Peressutti del 1908, conservato dalla Civica Biblioteca Glemonense.
Un’ampia sezione è dedicata ai “sogni” che a Cinecittà hanno preso forma: piccoli e grandi capolavori del cinema italiano sono evocati attraverso manifesti e locandine provenienti dal fondo Gianni Da Campo della Cineteca del Friuli. Completano la mostra alcuni cimeli provenienti dalle collezioni della Cineteca, tra cui un proiettore 35mm Cinemeccanica degli anni Venti donato della Parrocchia di San Marco di Udine e una cinepresa Arriflex 35mm degli anni Sessanta donata del regista udinese Antonio Seguini.

Dal 10 aprile al 26 settembre 2010

Palazzo Elti, via Bini - Gemona del Friuli (UD)

L’architetto dei sogni: Gino Peressutti da Gemona a Cinecittà

Orario: agosto: tutti i giorni 10-13 / 16-19
settembre: sabato 15-19; domenica 10.30-12.30 / 15-19

Ingresso libero

Info: Cineteca del Friuli

tel. 0432 980458

info@cinetecadelfriuli.org

www.cinetecadelfriuli.org