Il giardino finale. Una personale dell'artista peruviana Cecilia Paredes alla Galleria Rizzo di Venezia

Verniss@ge

[img_assist|nid=13266|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]VENEZIA - Sabato 17 maggio alle ore 18:30 la Galleria Michela Rizzo presso la sede di Palazzo Palumbo Fossati inaugura la prima personale in Italia dell’artista Peruviana Cecilia Paredes dal titolo The final garden–Il giardino finale a cura di Rosetta Gozzini. La mostra è patrocinata da IILA - Istituto Italo Latino Americano.

Come dice la curatrice nel testo critico della mostra: L’opera di Cecilia Paredes, che si articola in fotografie e installazioni, scaturisce da performance che l’artista stessa mette in scena creando una fusione del proprio essere con il paesaggio che plasma. L’artista ritorna, attraverso il proprio corpo, ad un originario rapporto con la natura, in cui ciascun essere vivente non è isolato dal contesto ma anzi gli dà vita cambiando le proprie fattezze e manifestando un inscindibile legame tra il femminile e la diversità degli esseri viventi.
Le composizioni performatiche e fotografiche seguono le orme di due elementi fondamentali della composizione e della poetica dell’artista: la natura e la donna. La natura e il femminile vengono effigiate[img_assist|nid=13267|title=|desc=|link=none|align=right|width=630|height=640], nella propria sostanza, allo stato selvaggio. La parte selvaggia della figura femminile è esortata da ciò che la circonda a recuperare la sua vera costituzione, mettendola in connessione con i suoi territori spirituali che oltremodo sono stati seppelliti dalle macerie della paura e dalla persecuzione dell’ipocrisia culturale. Attraverso questo atto creativo l’artista mette in relazione chi osserva l’opera , creando un dialogo invisibile ma toccante quasi fosse una vibrazione sottile, ma profonda, con il luogo arcaico della sua anima
.
In mostra sono esposti opere fotografiche/performatiche e opere installative.

Cecilia Paredes è nata a Lima, Peru. Vive e lavora tra Philadelphia, PA US e San Jose, Costa Rica. Vive in Costa Rica da 20 anni. Cecilia Paredes ha rappresentato la Costa Rica alla 51° Bienniale di Venezia, nel 2005. La sua personale Borrowed World al DLFA nel 2006 fu descritta dalla critica d'arte Victoria Verlichak come “uno sguardo al talento, al prodigio e alla creazione di una identità totalmente nuova”.
Nelle sue performances fotografiche, Cecilia analizza la relazione simbiotico che esiste tra Uomo e Natura e, facendo ciò, ritrova la propria identità e il legame essenziale di tutte le forme della natura. Sovverte persino i limiti, nel momento in cui include animali fantastici e mimetizza se stessa in Natura. E' in questo modo che l'artista rielabora il proprio lavoro, rivestendo di memoria la propria esistenza corporea, con un linguaggio e con un'immaginazione senza confini.
Il suo modo di vivere è stato spesso descritto come nomade ed è forse attraverso il suo lavoro fotografico e sugli oggetti che Cecilia ci mostra le sue vere origini.

Dal 17 maggio all'8 luglio 2008

Galleria Michela Rizzo c/o Palazzo Palumbo Fossati, Fondamenta Della Malvasia Vecchia, San Marco 2597- VENEZIA

Cecilia Paredes - The final garden. Il giardino finale
 
A cura di Rosetta Gozzini

Vernissage: sabato 17 maggio, alle ore 18:30 

Orario: dal martedi al sabato 10:00 - 12:30, 15:30 - 19:00

Ingresso libero

Info: tel. 0412413006
info@galleriamichelarizzo.net 
www.galleriamichelarizzo.net