Sono una ferita che brucia

Mittelfest 2013- obiettivo mitteleuropa

Sono una ferita che brucia
la vita in versi del poeta magiaro Endre Ady

adattamento ed esecuzione drammaturgica di Paolo Fagiolo
direzione musicale, arrangiamenti, chitarra di Alan Malusà Magno
arrangiamenti, tastiere di Giorgio Pacorig;
contrabbasso di Alessandro Turchet
fiati di Enrico Sartori

un progetto del Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere dell’Università degli Studi di Udine
a cura di Annalisa Cosentino e Luigi Reitani

coproduzione Associazione Variabile e Mittelfest 2013

Temi centrali nella lirica di Endre Ady (1877-1919) - il poeta che ha rivoluzionato radicalmente i canoni della letteratura magiara - sono l’erotismo, la sofferta, incredula religiosità, lo spirito di rivolta antinazionalista. E tutti si intrecciano con la sua tormentata esistenza. Mettendo l'accento sul peregrinare esistenziale e spirituale di Ady, Paolo Fagiolo ne sfoglia le pagine e la biografia, accompagnato da quattro musicisti che reinterpretano melodie, ritmi e atmosfere della tradizione popolare dell’Europa Centrale e Orientale.

Scheda Evento

Quando:
Sabato 20 luglio 2013, ore 18:00
Location:
Santa Maria dei Battuti - Cividale del Friuli (UD)
Contatto:
Mittelfest
0432730805