E pensare che c'era il pensiero

UDINE – Verrà recuperata giovedì 10 maggio, al Teatro Nuovo, la replica udinese di E pensare che c’era il pensiero, inizialmente programmata per domenica 18 marzo e poi annullata a causa di un’indisposizione dell’attrice Maddalena Crippa. La produzione dello spettacolo e la direzione del “Giovanni da Udine” hanno, dunque, rapidamente concordato la nuova data e ora gli spettatori già in possesso del biglietto possono decidere se farselo rimborsare (e ciò è possibile fino al 10 maggio) o se utilizzarlo, appunto, la sera del recupero. 

Stagione Teatrale 2011-2012

E pensare che c'era il pensiero
di Giorgio Gaber e Sandro Luporini
regia di Emanuela Giordano
con Maddalena Crippa
pianoforte Massimiliano Gagliardi
coriste Chiara Calderale, Miriam Longo, Valeria Svizzeri
arrangiamenti di Massimiliano Gagliardi
coordinamento musicale di Arturo Annecchino
Una produzione Tieffe Teatro Milano in collaborazione con la Fondazione Giorgio Gaber

«Mi fa male il mondo. Ma la rabbia che portiamo addosso è la prova che non siamo annientati da un destino così disumano che non possiamo lasciare ai figli e ai nipoti...». Dopo le fortunate esperienze di Sboom e A sud dell’anima, Maddalena Crippa torna felicemente al teatro-canzone confrontandosi con uno spettacolo di culto: E pensare che c’era il pensiero, nato nel 1994 dal genio di Giorgio Gaber e Sandro Luporini. Un titolo che rappresenta, assieme alle precedenti vette gaberiane, un’eredità culturale – e umana – davvero inestimabile.

Scheda Evento

Quando:
Domenica 18 marzo 2012, ore 20:45
Location:
Teatro Nuovo Giovanni da Udine, via Trento 4 - UDINE
Tel.:
0432 - 248418