Alla scoperta dell’opera letteraria di Maria Forte al Castello di Colloredo di Monte Albano

Pocket News

Colloredo di Monte Albano (UD) - Venerdì 8 marzo 2013, nel giorno della Festa della donna, alle 20.45, nell’Ala Ovest del Castello di Colloredo di Monte Albano, si terrà un incontro a ingresso libero dedicato alla scoperta e alla conoscenza dell’opera letteraria di Maria Forte, donna friulana nata alla fine dell’Ottocento che seppe fare della lingua friulana, scandagliata e vissuta nelle sue pieghe più schiette e nascoste, uno strumento per dire ogni moto dell’animo umano.

Attraverso letture curate dagli attori della compagnia del “Teatro Sperimentâl” di Avilla di Buja, che da decenni interpretano la voce di questa donna, e la narrazione di Laura Nicoloso, il pubblico sarà accompagnato a condividere la sua tensione poetica, il suo verismo, la compenetrazione panica con ogni creatura - spiega il vicesindaco di Colloredo, Luca Ovan -. L’associazione culturale “El tomât” presenterà la raccolta Vôs disdevore, in collaborazione con l’associazione “Ermes di Colloredo”, edizione anastatica di una copia illustrata e con traduzioni vergate a mano dalla stessa autrice.  

Donna scrittrice, Maria Forte ruppe le barriere e si pose contro la rigidità di schemi che volevano il mondo e la lingua friulana retorici e oleografici. Andò controcorrente e portò il friulano tra le voci di un’Italia composita, espressa dai cosiddetti “dialettali ultimi”, in continuo fermento, in continua evoluzione, in continua ascesa, asciutti, nervosi, umorosi, intenti a esprimere con un dialetto ridotto all’osso ogni sentimento e movimento dell’anima”, pubblicando insieme a Sciascia, a Volpicelli, a Chiara.

Donna di cultura, seppe attingere a ogni parola della sua gente, come auspicato da Pier Paolo Pasolini, trovando nella lingua parlata dal popolo, attentamente ascoltata e minuziosamente trascritta, lo strumento per raccontare e per liberare sentimenti e personaggi; scelse con conoscenza e coscienza il friulano, come lei stessa disse: scrivo in friulano perché ogni sentimento e ogni immagine nascono in me congiuntamente alla parola friulana, se il mondo della poesia è quello della nostra incondizionata libertà, non può esso esprimersi che nella lingua nativa.

Info: tel. 0432 889004
segreteria@comune.colloredodimontealbano.ud.it
www.comune.colloredodimontealbano.ud.it