Claudio Botteon - Grecia: la Campagna del Fango

Venerdì 28 gennaio 2011, ore 17:30

Claudio Botteon presenta il libro Grecia: la Campagna del Fango La tragedia degli Alpini in Grecia 1940-41

La Campagna di Grecia dalle testimonianze degli ultimi reduci Alpini

 “Grecia: la campagna del fango” è un’opera che vuole essere, nello stesso tempo, ricordo e tributo a quanti si sono sacrificati in questa inutile campagna militare della seconda guerra mondiale, caratterizzata da una pioggia incessante che li perseguitò dal primo all’ultimo giorno e immersi nel conseguente fango che inghiottiva tutto, uomini e muli.
Il libro descrive la Campagna di Grecia raccontata dalle testimonianze dirette di 15 reduci alpini quasi tutti ancora viventi, la cui età varia attualmente dai 90 ai 97 anni.
Nella prima parte del libro è descritto per sommi capi lo svolgimento della Campagna stessa, attraverso documenti ufficiali, lettere, missive (di Hitler, Mussolini e Badoglio) e stralci dei diari dei Comandanti delle Grandi Unità, in modo da poter capire poi la vera essenza del libro, cioè le testimonianze dei diretti protagonisti di questa guerra, i reduci alpini.
Nella seconda parte del libro le testimonianze di 15 reduci alpini provenienti dalle tre Divisioni alpine coinvolte: Pusteria, Julia e Tridentina, ci coinvolgono con le loro storie drammatiche, ma intervallate anche con qualche aneddoto scherzoso che le rende leggibili “tutto d’un fiato”.
Sono varie e diverse le une dalle altre, con un superstite dell’affondamento del “Galilea”, un prigioniero di guerra nel campo di prigionia greco di Creta, un internato nel campo di concentramento in Germania, 6 che successivamente hanno dovuto fare la Campagna di Russia, 2 che hanno portato il “pezzo ardito” sul Golico, un Ufficiale alpino decorato con medaglia di bronzo al valor militare, ecc. Sono gli ultimi testimoni diretti della storia con la S maiuscola, quella vera, vissuta e portata avanti con quei valori morali, ideali e princìpi alpini che noi, diretti discendenti di questi umili eroi, cerchiamo, in qualche modo, di trasmettere alle future generazioni.
E’ dedicato a tutti coloro che hanno sofferto inutilmente all’interno di questa pagina dolorosa della nostra storia, ma che con i loro vent’anni hanno saputo affrontare la morte, insegnando oggi, dall’alto della loro esperienza, l’apprezzamento per la vita alle nuove generazioni”

Scheda Evento

Location:
Museo Etnografico Provinciale, Case Piavone - TREVISO