Cinexperimental: cinema sperimentale, volontariato e creatività nell'audiovisivo a Staranzano

Rassegne

Staranzano (GO) - Dal 22 marzo al 11 aprile 2013, nella sede di Dobialab a Staranzano, si svolge la rassegna Cinexperimental. Scontri, incontri e visioni di cinema sperimentale, volontariato e creatività nella sperimentazione audiovisiva.

Il programma è composto: il 22 marzo Dobialab ospita Sa Mestida, il progetto dello spagnolo Manuel Retamero che esplora la classica pratica del circuit bending usando strumenti autocostruiti con materiale elettronico di varia natura abbinandola alla realizzazione di visuals in tempo reale con strumentazioni analogiche e oggetti d’uso comune.

Il 27 marzo viene presentata all’interno di Cinexperimental l’esperienza di K3: K3 è un festival dedicato al cortometraggio coordinato tra Udine, Villach e Lubiana. Piera Nodari, una delle curatrici, racconterà l’idea alla base della manifestazione e proporrà una selezione dei corti presentati durante l’edizione 2012.

Il 6 aprile, in concomitanza con l’infoday organizzato dal comune di Staranzano all’interno del progetto Non solo io, Dobialab ospiterà dal pomeriggio il workshop video organizzato dall’associazione Hybrida di Tarcento e tenuto da Giulia Spanghero  e Roger Foschia.

Il workshop pomeridiano verterà sulla gestione e interazione tra il supporto tecnologico opensource Tag Tool e il programma di mixaggio video Resolume combinati all'utilizzo di diaproiettori. Il fine è eseguire una performance dal vivo concepita per immagini e musica, ovvero trasformare lo spazio circostante attraverso la luce, il colore e le immagini, sia statiche che in movimento.

I partecipanti, dopo aver preso dimestichezza con la strumentazione, si alterneranno per eseguire il lightshow della serata negli spazi di Dobialab. La partecipazione al workshop è gratuita; posti limitati: pre-iscrizione obbligatoria. Sempre il 6 aprile in serata tre dei jazzisti più creativi a livello regionale (Alan Malusà, Giorgio Pacorig e Alessandro Turchet) suoneranno ispirandosi alle immagini del film di Epstein La Glace a trois faces. L’appuntamento conclusivo l’11 aprile, in collaborazione con Home Movies di Bologna, archivio nazionale del cinema di famiglia, vedrà Mirko Cisilino e Renato Rinaldi sonorizzare dal vivo Afghanistan 1969 dopo l’introduzione del docente del DAMS di Gorizia Mirco Santi.

Questa azione progettuale intende interfacciarsi principalmente con i giovani che non hanno modalità di aggregazioni classiche (bar, oratori, sport, etc), che non frequentano il mondo della scuola e/o non svolgono alcuna attività lavorativa. In collaborazione con le associazioni Banda Larga e Lab, agli operatori dei Comuni e del Centro Servizi del Volontariato Friuli Venezia Giulia, si cercherà di individuare un piccolo gruppo di giovanissimi con l’obiettivo di coinvolgerli in un percorso guidato ma non invasivo, attraverso il linguaggio cinematografico che è diretto ed efficace.

L’intero progetto è supportato da giovani operatori (con pluriennale esperienza), che, per la loro età, sembrano i migliori interlocutori, capaci di approcciarsi al target cui si rivolge il progetto secondo le modalità comunicative più opportune ed efficaci facendo leva inoltre sulla funzione educativa positiva che possono avere.

Dal 22 marzo al 11 aprile 2013

Dobialab, Laboratori Creativi, via Vittorio Veneto 32 a Dobbia - Staranzano (GO)

Cinexperimental. Scontri, incontri e visioni di cinema sperimentale, volontariato e creatività nella sperimentazione audiovisiva

Il programma

Venerdì 22 marzo 2013, ore 21:00

Fuego En Castilla (Josè Val del Omar – 1961 – 20min)
Sa Mestida – circuit bending / audiovisual live (Espana)
Manuel Retamero - live electronics
Martina Foulkenes -  live visuals
Atomic Cabbage Projections (Totally Unecessary Production)

 Mercoledì 27 marzo 2013, ore 21:00

K3 presenta K3
(selezione video del festival K3, presentazione di Piera Nodari):
Voidov~ (Manuel Knapp - Aut 2012 - 14´)
Senza Tela: The Tree Of Knowledge (Manuel Fanni Canelles - Ita 2011/2012 - 4´)
Dialog Uber Osterreich (Hubert Sielecki - Aut 2012 - 3´20´´)
Hombre Màquina (Roser Corella, Alfonso Moral - Esp - 2011 - 15’)
Solidarnosc/ Solidarity (Nika Autor - Slo 2012 - 5´)
Hello Bambi (Faiyaz Jafri - Usa 2011 - 6´09´´)
Deep End Art N°1 (Ivan Ladislav Galeta - Hr 2012 - 20´)
 
Sabato 6 aprile

ore 15:00

Hybrida Lightshow Workshop
(a cura di Giulia Spanghero e Roger Foschia)

Il workshop verterà sulla gestione e interazione tra il supporto tecnologico opensource Tag Tool e il programma di mixaggio video Resolume combinati all'utilizzo di diaproiettori.
Il fine è eseguire una performance dal vivo concepita per immagini e musica, ovvero trasformare lo spazio circostante attraverso la luce, il colore e le immagini, sia statiche che in movimento. I partecipanti, dopo aver preso dimestichezza con la strumentazione, si alterneranno per eseguire il lightshow della serata negli spazi di Dobialab.

ore 21:30

Trio Autostima – sonorizzazione film:
Giorgio Pacorig : piano Fender Rhodes
Alan Malusà Magno : chitarra
Alessandro Turchet – contrabbasso

La Glace a trois faces (di Jean Epstein – 1927 – 40 min)
Ruka (di Jiri Trnka – 1965 – 18 min)

Il progetto è In collaborazione con le associazioni Hybrida, Home Movies, Mattatoioscenico e il festival transnazionale K3.
Il progetto  è ideato e realizzato dall’associazione Gruppo Area di Ricerca- Dobialab ed è promosso dall'Assessorato alle Politiche Giovanili della Provincia di Gorizia e rientra nel quadro di Azione ProvincEgiovani, iniziativa promossa dall’UPI e finanziata dal Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Info: Dobialab
www.dobialab.net