Central Park

Dal 16 al 21 gennaio 2011

Central Park è sicuramente un nome bizzarro per un parcheggio multipiano. Il tentativo di riscattare l’anonimia di un luogo attraverso un tocco esotico sprofonda in un eufemismo paradossale, richiamandosi al polmone verde cittadino più grande del mondo. Ma i nomi sono presagi, dicevano gli antichi. Ed è come se qui si enunciasse la richiesta di un’emancipazione dalla propria destinazione, per questo è sembrato il luogo più adatto per il primo appuntamento di Superfluo, un progetto che ha nella ridefinizione di spazi marginali una delle sue principali ragioni d’essere.

Alex Bellan, Nicola Genovese e Antonio Guiotto, ideatori di Superfluo, hanno invitato due artisti ciascuno per partecipare con loro a questa collettiva. Si tratta di Manuel Scano, Fausto Falchi, Motel Lucie, James Harris, Ornaghi/Prestinari e Francesco Bertelè. Per la breve durata di una settimana si confronteranno con questa location atipica, tra negozi sfitti e posti auto, proponendo opere inedite site specific o riaddattate all’ambiente espositivo.

Non soltanto una mostra. Nel giorno dell’inaugurazione, sabato 15 gennaio 2011, alle ore 17.00 si svolgerà la tavola rotonda Visioni indipendenti intervengono:
Motel Lucie, Upload Art Project, Gum Studio, Daniele Capra, Riccardo Caldura, Associazione E, Fondazione March, Gabls e Superfluo.

Superfluo non è uno spazio, non è un collettivo, nè tantomeno un movimento artistico.
Crediamo che la comunicazione e lo scambio di informazioni tra artisti, possa portare un miglioramento a livello individuale, trovando per ognuno di noi punti di partenza e temi in grado di aprire percorsi di sperimentazione.
Partiamo dalla ricerca di luoghi da trasformare in spazi espositivi, percependone l’energia che li contraddistingue, identifichiamo una formula e un concetto da sviluppare. La nostra funzione è quella di mediatori, ricerchiamo gli artisti da portare a dialogare con i luoghi scelti, dando loro ospitalità e supporto tecnico per la realizzazione di un progetto comune.

Il nostro scopo è quello di smuovere la sensibilità nei confronti dell’arte contemporanea, fare ricerca, creare relazioni tra artisti.

Sapendo che ogni evento funziona solo nel giorno della vernice, abbiamo deciso di condensarlo in un periodo di tempo che va da tre a sette giorni, all’interno dei quali, verranno organizzati mostre, tavole rotonde, incontri con gli autori, performance e proiezioni di video.

Superfluo è un progetto di Alex Bellan, Nicola Genovese e Antonio Guiotto.

 

Scheda Evento

Location:
Parcheggio multipiano Central Park, via Annibale da Bassano, 1 - PADOVA
A cura di:
Superfluo Project