Bernardo Bertolucci, Ryuichi Sakamoto ed Eva Green protagonisti di Futuro Presente. Effetto Bertolucci al Mart di Rovereto

Rassegne

[img_assist|nid=5957|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]Rovereto (TN) - La sfaccettata, straordinaria personalità artistica di Bernardo Bertolucci sarà al centro della terza edizione del festival Futuro Presente, in programma al Mart di Rovereto dal 3 al 12 maggio sotto la suggestiva insegna di Effetto Bertolucci.

Realizzato dall’Assessorato alla Cultura della Provincia Autonoma di Trento e dal Comune di Rovereto, con la partecipazione degli Incontri Internazionali di Rovereto, del Mart Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto, del Nuovo Cineforum di Rovereto e di Dissonanze Armoniche, Futuro Presente è un Festival delle Arti Contemporanee imperniato ogni anno sull’opera di un grande Maestro la cui ricerca, pur ruotando attorno all’asse di una disciplina artistica ben definita, è aperta alle interrelazioni con diversi linguaggi espressivi.

Dopo le prime due edizioni dedicate al coreografo Merce Cunningham e al compositore Philip Glass, quest’anno i riflettori sono dunque puntati su uno dei più grandi registi del nostro tempo, un autentico poeta dell’arte della visione capace di comunicare con le immagini una vasta gamma di emozioni, di raccontare storie che partendo dal reale scandagliano a fondo l’animo umano. A Rovereto, l’opera di Bernardo Bertolucci sarà quindi oggetto di attenzione da angolazioni diverse, offrendo così allo spettatore molteplici occasioni di spettacolo, approfondimento e riflessione: accanto alla più vasta retrospettiva cinematografica mai realizzata fino ad ora su Bertolucci, il ricco programma del festival prevede alcuni concerti di musicisti i cui nomi sono indissolubilmente legati al suo cinema e incontri ai quali prenderanno parte attori, critici e studiosi di cinema e lo stesso regista.

Futuro Presente: Effetto Bertolucci prenderà avvio giovedì 3 maggio con un concerto in esclusiva italiana di Ryuichi Sakamoto, preceduto da un incontro con il critico musicale Enzo Gentile e seguito dalla proiezione de L’ultimo Imperatore, per la cui colonna sonora il celebre musicista giapponese si è aggiudicato un prestigioso Oscar. Nel corso del concerto verranno eseguiti anche brani composti per Il piccolo Buddha e Il tè nel deserto, alla cui proiezione si potrà assistere nel corso della giornata seguente.

Altro appuntamento musicale di rilievo, sempre in esclusiva nazionale, sarà quello di martedì 8 con Gato Barbieri: il sassofonista argentino, famoso in Italia e nel mondo anche grazie alle musiche scritte e interpretate per Ultimo tango a Parigi (che verrà proiettato al termine del concerto) interverrà nel pomeriggio ad un incontro coordinato dal giornalista Marco Molendini e al quale parteciperà anche il pianista Franco D’Andrea, assiduo partner dello stesso Barbieri negli anni Sessanta, periodo in cui il musicista sudamericano visse in Italia e collaborò anche con Pasolini e altri registi. 

Le giornate di Mercoledì 9 e giovedì 10 saranno principalmente incentrate su un altro capolavoro di Bernardo Bertolucci: Novecento. La proiezione del primo e del secondo atto di[img_assist|nid=5958|title=|desc=|link=none|align=right|width=640|height=376] questo mirabile affresco storico e sociale saranno rispettivamente abbinate ai concerti del Gruppo Ocarinistico Budriese e del Nuovo Concerto Cantoni, formazioni nel cui repertorio la tradizione popolare si mescola con quella operistica e che il regista di Parma ha più volte coinvolto nei suoi film.

Bernardo Bertolucci sarà quindi presente a Rovereto nella parte finale del festival: la sera di venerdì 11 condurrà un incontro con Eva Green e Louis Garrel, i due fratelli di The Dreamers, proiettato subito dopo, mentre sabato 12 sarà protagonista di un talk show assieme ai due stessi attori, al regista e sceneggiatore Marcello Garofalo, al critico cinematografico Morando Morandini, alla psicanalista Lucilla Albano e allo scultore Matthew Spender, le cui opere compaiono in Io ballo da sola. Sempre il 12 è in programma, nel pomeriggio, un sentito omaggio al padre del regista, Attilio Bertolucci, insigne poeta, nonché tra i principali animatori della vita culturale italiana del secolo scorso: le sue intense liriche verranno recitate da Paolo Lagazzi.

Nell’ambito di Futuro Presente: Effetto Bertolucci verrà inoltre allestita una mostra di materiale iconografico, con tutti i manifesti originali dei film diretti dal regista emiliano, si svolgeranno altri incontri (con Stefano Socci, Adriano Aprà, Morando Morandini e Italo Spinelli), verranno proiettate tutte le altre pellicole che hanno scandito un percorso artistico esemplare per coerenza e spessore contenutistico: dall’esordio de La Commare Secca a Prima della rivoluzione, primo caposaldo della filmografia di Bertolucci, da Partner a Strategia del ragno e Il conformista, da La tragedia di un uomo ridicolo a La luna, da Io ballo da sola a L’assedio.

Infine, le serate di mercoledì 9, giovedì 10 e sabato 12 verranno rispettivamente concluse dai concerti di Corrado Nuccini (Giardini di Mirò), dell’americano Dustin O’Halloram e dell’inglese Matt Elliott, musicisti che operano nell’ambito della scena indie e che gettano un ponte fra Oriente e Occidente, così come Bertolucci ha fatto in alcuni dei suoi film più belli.

[img_assist|nid=5959|title=|desc=|link=none|align=left|width=640|height=433]Dal 3 al 12 maggio 2007

Mart, Corso Bettini, 43 - Rovereto (TN)

Futuro Presente. Effetto Bertolucci

Festival delle Arti Contemporanee

con

Bernardo Bertolucci

Ryuichi Sakamoto, Gato Barbieri

Eva Green, Louis Garrel

e numerosi altri ospiti

Ingressi
Euro 30 concerto Ryuichi Sakamoto
Euro 20 concerto Gato Barbieri
Euro 5 proiezioni film
Euro 10 tessera

Serata del 12 maggio con Bernardo Bertolucci ingresso gratuito su prenotazione
altri appuntamenti ingresso gratuito

                                           

Info: tel. 0464431660

info@festivalfuturopresente.it

www.festivalfuturopresente.it